Showing: 19 RESULTS
Lonely Fabri

Cambodia

Il copione già noto prevede traffico, strada polverosa, odore di fogna in sottofondo e di barbecue caramellato quasi ad ogni angolo; nonostante sia già notte, attraversando Phnom Penh a bordo di un tuk tuk sembra quasi che abbiano acceso un phon gigante per il nostro arrivo. La stradina tranquilla che ospita il nostro hotel, dipanandosi …

Gastroculture Lonely Fabri

Gozo – Sea, eat, see

Malta ha sempre esercitato su di me quello strano fascino dei microstati per i quali ti chiedi come sia possibile che un’isola, poco più grande di quella dove andavi a far le vacanze da piccolo, sia uno stato, in tutto e per tutto. Fascino diluito dell’ingresso nella UE, dove ci muoviamo liberi e con la …

Gastroculture Lonely Fabri

Tapeando a Barcellona

Gli spagnoli, in ogni angolo della penisola, hanno affinato la nobile arte di tapeàr, del cibo da spilluzzicare con le mani, rigorosamente tra amici, rigorosamente assieme ad una fresca birra o un buon bicchiere di vino. Vediamo come usare al meglio le nostre dita a Barcellona, assieme a qualche indirizzo dove nutrire anche la mente. …

Gastroculture Lonely Fabri

CHA NO YU: istruzioni per l’uso

Il bello di viaggiare è entrare in contatto con tradizioni e riti che non ci appartengono: è un modo per crescere ed arricchirsi. Certo, può esserci qualche inconveniente: potreste non sapere come comportarvi esattamente in una determinata situazione non proprio familiare, come nel caso del cha no yu. Siamo in Giappone e cha no yu vuol …

Lonely Fabri

Nihon Hanami

Non mi lamento; volare è una figata, anche quando il sediolino è stretto, anche quando le ginocchia cozzano, anche quando il pasto hindi che hai scelto per variare, sul sito della EMIRATES, proprio non lo digerisci. E’ ordine e disciplina quella che ti accoglie a Tokyo. Le strade sono multipiano, si viaggia su più livelli …

Gastroculture Lonely Fabri

Sua maestà la Fiorentina

Il suo nome – perché di nome si tratta e non di aggettivo – oramai è sinonimo di bistecca.  Un vero orgoglio italiano e vanto della cucina toscana: sua maestà la Fiorentina. Corre l’anno 1530 – o giù di lì – e nella Firenze dei Medici, importante centro commerciale e finanziario, già all’epoca è consistente …

Gastroculture Lonely Fabri

Berlino da vedere e da mangiare

Berlino è una di quelle città che piacciono o non piacciono, ha pochissime vie di mezzo. Non ha – oggettivamente – le bellezze architettoniche classiche della altre capitali europee, ma in tempi recentissimi tanti archistar l’hanno utilizzata a mo’ di palestra, con risultati a volte splendidi, a volte discutibili; inoltre, i tedeschi hanno un po’ …

Gastroculture Lonely Fabri

Dolci novità napoletane

Napoli è una città molto fiera della propria tradizione gastronomica – ma chi in Italia non lo è? – a tratti quasi “conservatrice” nei gusti e poco incline alle novità. Nonostante ciò, qualcosa si muove in città; andiamo alla scoperta delle ultime novità in campo dolciario. CIOCCOLATO FORESTA Se a Napoli pensi cioccolato, pensi a Gay-Odin, …

Gastroculture Lonely Fabri

24 ore gourmet a Porto

Un weekend all’insegna dell’arte, cultura, architettura e – ovviamente – enogastronomia? Porto, la seconda città lusitana, offre un po’ tutto, oltre ad un bellissimo ocean-front, ed è comodamente raggiungibile con un volo diretto delle compagnie low-cost. I miei consigli per un giorno da ghiottone. La giornata – che si prevede bella intensa – dovrebbe iniziare …

Gastroculture Lonely Fabri

La fuga degli stomaci

Se ne discute, anche parecchio, con toni più o meno accesi, come in questo articolo. Sembra che i diretti interessati – a giudicare dai commenti – non l’abbiano presa tanto bene. Un dato certo è che la fuga di cervelli – uno dei maggiori problemi di questa disastrata Italia – porta con sé anche la fuga …